Nato a Roma nel 1966, sono uno dei membri della Direzione di +Europa, movimento con il quale mi sono candidato alle elezioni del 2018.

In +Europa, ho promosso la proposta di legge di iniziativa popolare “Figli Costituenti” per l’inserimento in Costituzione dei principi di equità intergenerazionale, sviluppo sostenibile e tutela dell’ambiente sulla quale è in corso la raccolta delle firme. Ho anche promosso la mobilitazione “libera spesa”, contro la proposta di legge del governo giallo-verde per la chiusura obbligatoria dei negozi.

Nella scorsa legislatura, sono entrato in parlamento con Scelta Civica nel 2013. Sono stato capogruppo del mio partito e Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera da luglio 2015 a marzo 2018. Ho concluso la legislatura al 20° posto della classifica per produttività parlamentare, elaborata dall’associazione Openpolis.

Ho cercato di dare un contributo di esperienza sul mondo delle imprese e dell’economia per uno Stato più leggero ed efficiente, una giustizia più veloce e giusta, un mercato più libero e aperto e un sistema pensionistico più equo. 

Ho presentato molte proposte sulla riforma dello Stato e delle società pubbliche. Sono riuscito a far approvare norme importanti sul taglio delle partecipate pubbliche, sull’avvio di un grande censimento di tutta la PA e sulla trasparenza dei contratti pubblici. Ho anche avviato una grande battaglia per la legalità nella gestione dei nostri beni culturali. 

Alcune mie proposte di legge in materia di giustizia civile e penale, sono state riprese dal Governo, come la riduzione della chiusura estiva dei tribunali o la riforma della prescrizione.

Ho combattuto in Parlamento per un sistema pensionistico più equo attraverso

  • l’introduzione in Costituzione del principio di equità generazionale 
  • la riforma dei vitalizi eccessivi dei parlamentari e dei consiglieri regionali.

Sempre nell’ottica di una maggiore attenzione ai giovani, ho promosso con le associazioni dei giovani professionisti una riforma delle professioni di avvocato, notaio e commercialista per modernizzare  finalmente questo settore, favorendo appunto i professionisti più giovani.

Mi sono anche battuto per il diritto di voto degli studenti fuori sede.

ESPERIENZA PROFESSIONALE

Laureato in legge a 22 anni presso la LUISS di Roma, avvocato dal 1992, sono iscritto all’ordine degli avvocati di Roma e a quello di New York.

Ho iniziato presso lo studio americano Baker & McKenzie. Dopo un master di diritto comparato presso New York University, ho lavorato per dieci anni presso Gianni, Origoni, Grippo & Partners. Divenuto partner a 34 anni nel 2001, ne sono uscito nel 2006 per fondare lo studio “Labruna Mazziotti Segni”, che in meno di un anno dalla sua fondazione ha vinto il premio “Studio Legale dell’anno” assegnato dall’istituto di ricerca Chambers, il più prestigioso del settore. Dopo essere stato partner dello studio Lombardi Segni e Associati dal 2014 al 2019, a maggio del 2019 sono rientrato come partner in Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners.

Nella mia attività professionale mi occupo soprattutto di diritto delle imprese, dal diritto societario ai rapporti con le banche, dalle grandi operazioni di acquisizione, alle ristrutturazioni del debito.