ue

UE, affrontare temi europei senza divisioni. Su immigrazione risultati importanti

Tra i temi all’ordine del giorno del prossimo Consiglio europeo, quello migratorio è ancora una volta centrale per il futuro del nostro Paese e dell’intera Unione europea.

L’azione sui migranti da parte dell’Ue è stata intrapresa probabilmente con ritardo ma ha sicuramente portato a risultati importanti. Ci stiamo avvicinando, infatti, al voto del Parlamento europeo sul tema della revisione del Regolamento di Dublino e verrà eliminato il concetto della competenza del Paese di primo ingresso.  Si tratta di una delle modifiche che è stata richiesta negli ultimi anni da tutti ed è il prodotto di una richiesta italiana ed il frutto dell’azione politica che è stata intrapresa dal Governo e dal Parlamento. La nostra azione è stata tanto più efficace perché, su tali temi, si è raggiunta, anche in Commissione e nel Parlamento, l’unanimità di tutti i gruppi politici.

Questo significativo risultato per il nostro Paese dimostra come sia importante affrontare i temi europei senza divisioni, anzi con la massima unità possibile, rinunciando alle polemiche e ai comizi che troppo spesso si sentono quando si discutono i temi europei ed evitando di fare come gli esponenti del M5s che parlano di tutto tranne che degli argomenti oggetto dei Consigli europei.

 

IL VIDEO DEL MIO INTERVENTO IN AULA