Articoli

cosa faccio

banche

Decreto-banche, nessun regalo agli istituti. Giusto non scaricare il costo di una crisi bancaria sui contribuenti

Falso dire che il decreto tutela gli istituti di credito: le banche sono state chiuse, i manager mandati a casa; Sono stati tutelati i creditori diversi dai creditori subordinati e dagli azionisti. Lega, Forza Italia, M5S e SEL vogliono che in queste situazioni paghino i contribuenti. Noi pensiamo che, quando qualcuno ha beneficiato dei rendimenti alti di un'obbligazione o degli eventuali dividendi e aumenti di prezzo, che si chiamano, «capitale di rischio», poi quei soggetti si debbano prendere il rischio, senza scaricare il costo di una crisi bancaria sulle tasche dei contribuenti.

video

rass-stampa