Il nuovo Senato? Figlio dei veti di Forza Italia e minoranza Pd

Il nuovo Senato è chiaramente una storica innovazione in un processo riformatore atteso da decenni perché consente di superare l’attuale bicameralismo perfetto che è alla base di molti dei problemi del nostro sistema legislativo. Purtroppo, quella prescelta non rappresenta certo la miglior soluzione istituzionale.

Sul testo approvato oggi pesano infatti il veto posto all’inizio del percorso da Forza Italia, che ha bloccato un vero senato delle regioni, e quello più recente della minoranza Pd. Due fazioni che hanno poi rinnegato il voto dato in prima lettura.

Noi di Scelta Civica abbiamo proposto fin dall’inizio un Senato dei governi delle regioni, una camera davvero funzionale alle esigenze dei territori, pienamente rappresentativa e responsabilizzata. Una soluzione ottimale schiacciata, anche nel dibattito giornalistico, dal patto del Nazareno e dal derby tra Senato elettivo e non, giocato all’interno del Pd.

Quando la cronaca lascerà spazio alla storia, la politica sarà perfettamente consapevole di aver scelto la miglior soluzione possibile in questo momento, senza essersi sforzata di trovare la migliore soluzione.