In un momento in cui il terrorismo, seppur di matrice diversa, ha scosso le coscienze di molti cittadini, è importante dare un segnale verso le vittime della violenza oggi escluse da un giusto riconoscimento.

Anche per questo è iniziato oggi in Commissione Affari Costituzionali alla Camera l’iter della proposta di legge che estende alle vittime della violenza politica i benefici previsti per le vittime del terrorismo.

Un solo articolo per modificare una legge del 2004 poi ampliata alle vittime della banda della Uno Bianca e ad altri casi.

Ho deciso di calendarizzare questa proposta di legge condivisa da tutti i partiti anche a seguito di un incontro con il presidente dell’Associazione internazionale vittime del terrorismo, Marco Falvella.

Per Falvella, “l’avvio dell’iter è una bellissima notizia. Molti giovani, vittime di violenza politica, stanno attendendo questo riconoscimento da più di quarant’anni, tante mamme purtroppo non potranno gioire insieme a noi per questa prima vittoria, ma finalmente questa proposta di legge esce dai cassetti di Montecitorio per essere discussa e, speriamo presto, approvata.”

Lo spero anch’io, ci sono tutte le condizioni politiche per farlo.