eu

Parte oggi a Como la mia campagna per +Europa

Come sapete ormai da tempo, ho deciso di candidarmi nella lista +Europa con Emma Bonino.

Lo ho fatto con convinzione, perché un’Italia forte esiste solo all’interno di un’Europa forte, e il rafforzamento dell’Europa è possibile solo rafforzandone le istituzioni in senso federale e puntando agli Stati Uniti d’Europa, che non devono essere considerati un sogno, ma un obiettivo concreto.

In questa nuova Europa, l’Italia per essere protagonista ha bisogno di riforme radicali, come quelle che propone +Europa nel suo programma (qui il link): un programma, al quale ho avuto l’onore di contribuire, che è fondato sulla libertà economica e individuale, sulla crescita sostenibile, sull’equità intergenerazionale, sull’apertura, sulla solidarietà, e soprattutto sulla serietà e la responsabilità.

Nessuna promessa improbabile, nessuna ricetta magica, nessun cedimento al populismo bieco di Salvini o a quello pasticcione e qualunquista dei Grillini. Come ha detto Emma Bonino nel suo intervento al lancio della campagna elettorale di sabato scorso, non è il momento di guaritori o cialtroni.

Proprio per la consapevolezza del pericolo costituito dal centrodestra a trazione Salviniana e dal Cinquestelle ho sempre auspicato l’apparentamento elettorale con il Pd, al quale ci unisce la convinzione che l’Europa non è un’opzione, ma l’unica prospettiva possibile per il bene degli italiani. Non coalizzarsi avrebbe significato favorire i candidati sovranisti nei collegi uninominali e non potevamo assumerci questa responsabilità.

Ma questo non significa che non marcheremo di fronte agli elettori le nostre differenze rispetto al Partito Democratico che sembra aver perso entusiasmo ed essersi ripiegato su se stesso, inseguendo troppo spesso i populisti anche sui temi europei e non riuscendo a liberarsi di uno statalismo e di un dirigismo che limitano la crescita della nostra economia.

Saremo, insomma, alleati, ma orgogliosamente diversi. E pensiamo che una presenza numerosa di +Europa in Parlamento farà bene all’Italia, e soprattutto ai giovani, che hanno bisogno di Europa, di Erasmus, di apertura, e di conti pubblici in ordine per poter avere un futuro.

In queste elezioni, avrò l’onore di essere capolista nei due collegi plurinominali che compongono la circoscrizione Camera Lombardia 2.

È un territorio vastissimo che include le province di Varese, Como, Lecco e Sondrio e alcuni comuni della provincia di Bergamo e la campagna elettorale sarà un’esperienza entusiasmante.

Oggi a Como presentiamo la lista (qui il link all’evento) e fino al 4 marzo sarò in giro con gli amici di +Europa per portare le nostre idee ai cittadini.

E chiunque di voi voglia collaborare, impegnarsi direttamente o anche solo essere informato sulle nostre attività, può scrivere a piueuropa.lombardia2@gmail.com.