Immigrazione, le nostre proposte per la gestione dei flussi

Con una mozione molto ampia, il gruppo di Civici e Innovatori ha presentato le proprie proposte per affrontare il fenomeno dell’immigrazione.

Un fenomeno molto complesso che implica cambiamenti sul fronte delle politiche della giustizia, della politica estera e interna, delle politiche del lavoro e dell’integrazione.

La pressione migratoria cresce soprattutto dall’Africa, in particolare quella occidentale (Nigeria, Eritrea, Guinea, Costa d’Avorio, Gambia) ed è lì che bisogna agire, con accordi bilaterali con quei Paesi e con un’azione a livello comunitario fortemente ispirata dal Migration Compact.

Abbiamo chiesto al governo di presentare con urgenza al Parlamento un nuovo piano delle azioni sul fronte dell’emergenza migratoria e della sicurezza che comprenda:

-> politiche di educazione alla conoscenza della lingua e della cultura italiane,

-> politiche attive per l’impiego lavorativo nei periodi di accoglienza nei centri,

-> politiche di formazione professionale e prospettive occupazionali

per i soggetti cui sia stato riconosciuto uno status adeguato alla permanenza nel Paese.

Infine, abbiamo chiesto riforme amministrative e processuali in tempi brevi per favorire l’evasione delle istanze di asilo e dei relativi ricorsi giurisdizionali. Durante i primi cinque mesi del 2016, nei tribunali sono stati scritti ben 15.008 ricorsi, in materia di protezione internazionale, con un flusso in crescita di circa 3.500 nuovi ricorsi al mese.

Leggi la nostra mozione qui