Liberalizzazioni e concorrenza, il governo lasci libertà di voto sui farmaci di fascia C

È quasi un miracolo vedere la politica discutere di concorrenza e di un disegno di legge atteso da anni che libera il mercato, dando opportunità alle energie migliori. Bisogna dare atto al governo che su energia, servizi postali, società professionali e altri temi ci sono finalmente dei passi in avanti.

Si poteva però fare molto di più e Scelta Civica, che è il partito della libera concorrenza, continuerà in aula a insistere con i propri emendamenti, in particolare per la liberalizzazione dei medicinali di fascia C. Una svolta che farebbe risparmiare centinaia di milioni di euro ai consumatori.

Molti nella maggioranza e nell’opposizione la pensano come noi: per questo chiediamo al governo di non esprimersi sugli emendamenti che porteremo in votazione su questo tema. Dobbiamo superare resistenze e interessi molto forti per innalzare il livello di libertà economica del nostro Paese.