FOTO DI REPERTORIO©LAPRESSE03-01-12 ItaliaParlamento, stipendi più alti d'Europa

Conflitto d’interessi: legge equilibrata e liberale che avvicina l’Italia ad altri Paesi occidentali. Da Scelta Civica un contributo fondamentale

Il nostro Paese allo stato attuale non ha una legge sul conflitto d’interessi degna di questo nome perché la legge Frattini varata dal centrodestra nel 2004 non ha minimamente funzionato.

Per vent’anni hanno dibattuto di conflitto d’interessi: da una parte Forza Italia, che culturalmente non accetta l’esistenza di una disciplina, seppur minima, del conflitto d’interessi; dall’altra il centro-sinistra, che ne ha parlato molto ma quando ha governato non ha fatto nulla.

Adesso, siamo finalmente arrivati ad una buona legge. Il contributo di Scelta Civica è stato fondamentale per migliorare la qualità del provvedimento. Molte disposizioni sono state chiarite e migliorate grazie a noi.  Del resto, la legge contiene norme che noi di Scelta Civica abbiamo anticipato nei fatti già in occasione delle elezioni del 2013 quando abbiamo chiesto ai nostri candidati di firmare impegni analoghi. Obblighi di trasparenza, di dichiarazione e di astensione in caso di conflitti che i nostri parlamentari si sono impegnati a rispettare per poter entrare in Parlamento.

Il video del mio intervento nell’aula della Camera dei Deputati per la dichiarazione di voto finale a favore della legge sul conflitto d’interessi: “Una buona legge scritta con il contributo decisivo di Scelta Civica: regole chiare e serie. No al “liberi-tutti” della legge Frattini. No al “fuori tutti, pure il prozìo” dei Cinquestelle.”

La legge viene attaccata da fronti opposti sulla base di retaggi ideologici e di estremismi preconcetti. Da un lato, il M5S  ha presentato emendamenti per escludere dal parlamento chiunque abbia svolto un’attività professionale o imprenditoriale di qualche rilevanza. Dall’altro Forza Italia ha presentato solo emendamenti finalizzati a svuotare di efficacia la legge, dimostrando la solita allergia a qualsiasi forma di trasparenza.

Noi di Scelta Civica, invece, abbiamo votato con convinzione questa legge per permettere al nostro Paese di avere regole simili a quelle degli altri paesi occidentali e di fare un significativo passo avanti verso un sistema liberale avanzato, improntato a trasparenza e correttezza di chi ci governa.